Quali sono i passeggini trio più pratici? Guida ai modelli migliori e approfondimento sulle caratteristiche di praticità

Quale trio acquistare? E’ l’interrogativo classico che ogni aspirante mamma inevitabilmente si pone. Preferire un passeggino anziché un altro è una questione, di certo, soggettiva e non esistono suggerimenti efficaci che siano validi per tutte. Tuttavia, ci sono alcuni principi imprescindibili da tenere in considerazione, ai fini di un acquisto pratico e duraturo. Vi enucleiamo allora le dieci peculiarità da esaminare per poter procedere ad una spesa consapevole. Un esame pre –acquisto così da  poter comperare un trio che possa perdurare dalla nascita fino ai due anni di età e del cui compero non vi potrete,poi, rammaricare.

Composizione del trio

Il trio, in genere, risulta composto da un telaio sopra il quale vengono sistemati una navicella o culla, il passeggino e l’ovetto.

La chiusura del telaio

La chiusura può essere di diversi modelli. Dalle recensioni post vendita, sembrerebbe prediletta quella cosiddetta “a pacchetto” perché si congiunge in pochi istanti e anche con una sola mano. Pratica insomma e senza troppi congegni.

Misure

Una volta aperto, esaminate la distanza tra le due ruote , quindi la larghezza, del passeggino; alcuni modelli infatti sono indubbiamente meravigliosi, da un punto di vista estetico,  ma prevedono tu abbia un ascensore piuttosto capiente per poterlo accogliere. Si stima infatti che il 70% dei passeggini in commercio – di noti brand– non riesca poi ad entrare negli ascensori standard dei palazzi.

Agganci del telaio

Prediligete un trio che abbia dei confortevoli e pratici agganci, perché la prassi di aggancio e sgancio dell’ovetto dal telaio deve essere facile.

Supponete di dovere, in tempi celeri, caricare la spesa in macchina e simultaneamente sganciare l’ovetto, chinare il telaio e sistemare il bimbo; diventerebbe una operazione complessa se il tutto non fosse organizzato da step quasi automatici.

Agganci isofix ovetto automobile

Assicuratevi che il seggiolino abbia gli attacchi isofix. La maggior parte delle autovetture, infatti, sono predisposte per questo apparato di sicurezza. Inoltre, ispezionate che la base sia modificabile in diverse posizioni: in questo modo si potrà disporre alla crescita del bambino e consentirgli uno spazio adeguato alle gambe fino ai due anni di età.

Passeggino fronte mamma

Controllate che il corpo del passeggino possa essere collocato in entrambe le direzioni: ovvero verso la mamma (in modo che specie nei primi mesi possa vedere il suo piccolo frontalmente e all’inverso) ma anche fronte strada. Man mano che il bambino crescerà, infatti, si incuriosirà nello scoprire il mondo e vorrà essere predisposto in modo da poter osservare ogni dettaglio di ciò che accade dinanzi a lui.

Reclinabilità dello schienale

Verificate che lo schienale si possa calare completamente. I bambini piccoli dormono spesso nel passeggino e se lo schienale non è reclinabile, non potrete far altro che tenerlo in braccio anche per tutta la durata del sonnellino.

Ruote, freni e cintura

E’ opportuno inoltre che le ruote siano ammortizzate e leggere. Rispetto alla cintura, invece, ce ne sono di diversi tipi. Dovrete solo provarne per scegliere quella che vi trasmetterà maggiore sicurezza.

Capottina della carrozzina

E’ molto importante vagliare il tessuto della capottina ; deve anzitutto presentarsi di tipo impermeabile all’esterno e, ancora, traspirante all’interno.  Alcune hanno una apertura per far circolare l’aria e consentire alla mamma di osservare il bambino.

Passate in rassegna anche ai pannelli che compongono la capottina: devono essere almeno tre per potervi dare garanzia di protezione, specie dal sole.

Se la cappottina è ristretta, dovrete fornirvi di ombrellino parasole – i bambini sono molto disturbati dal sole quando sono seduti nel passeggino – che regolarmente cadrà.

Salvare lo spazio

Uno dei vantaggi di avere un passeggino massiccio ma al contempo salva-spazio è che è anche indicato per viaggiare sia in auto sia in aereo. E’ veramente un ostacolo da non poco conto, infatti, quando si gira con i bambini, il doversi interrogare sullo spostamento in passeggino. Alcuni di essi possono essere trasportati da chiusi in modo facile perché dotati di un manico e di una tracolla per caricarlo a spalla. E se trovate quello che ha anche il borsone viaggio in cui collocarlo, avrete di certo fatto un affare.

Copertina impermeabile

Solitamente la carrozzina è provvista di una copertina dal tessuto impermeabile. Fate attenzione che sia agevolmente agganciabile e staccabile dalla struttura (magari con clip automatiche) e che sia favorita anche da un risvolto da poter sollevare per proteggere il bambino nelle giornate particolarmente ventilate.

L’acquisto presso un negozio fisico oppure on line

Puoi acquistare un passeggino trio in un negozio specializzato e magari anche attraverso un catalogo, riuscire ad individuare il modello che può sembrarti più congeniale oppure puoi procedere ad un acquisto online.

In Rete infatti potrai accedere a un assortimento ricco, lasciandoti guidare anche dalle molte recensioni degli utenti che avranno commentato la tipologia alla quale ti starai accostando.

Se non hai comunque selezionato il modello che cercavi, puoi intanto confrontare un’ampia gamma di possibili trio, tenendo sempre presente quali sono le caratteristiche basilari di un passeggino trio di qualità: sicurezza, qualità dei materiali, maneggevolezza ed eventuali accessori in dotazione.

Livia Carandente è una giornalista napoletana. Laureata in Comunicazione, ha collaborato con diverse testate, cartacee e televisive, e diretto dei magazine. E’ autrice e conduttrice del format televisivo “Le vie del Cuore”, dedicato a storie di fede. E’ autrice del romanzo “Quanti figli hai?”, edito da Tau. Insegna “Psicologia della Comunicazione attraverso i simboli” . Scrive di infanzia e tutto ciò che intorno ad essa ruoti. È moglie e mamma.

Back to top
menu
miglioripassegginitrio.it