Passeggini trio con parapioggia: migliori prodotti di Ottobre 2021, prezzi, recensioni

Il passeggino trio è uno degli acquisti che orni genitore fa, o per lo meno quasi tutti, ci sono anche casi in cui non lo si ritiene indispensabile e si opta per altre soluzioni. In realtà noi non siamo qua per dire chi fa bene e chi fa male, né tanto meno per affermare che il passeggino trio sia indispensabile per chiunque. Quello che è sicuro è che sono molte le neo-mamme che cercano consiglio in merito e per loro è questa breve guida.

Passeggino trio: perché sceglierlo

Il vantaggio primario offerto dal passeggino trio o modulare è il suo avere un’unica struttura su cui è possibile utilizzare le diverse sedute, in particolare:

  • navicella
  • ovetto o sediolino auto
  • seduta passeggino

Un solo acquisto prima della nascita del piccolo che ti permetterà di accompagnarlo fino ai 4 anni, quando ormai non avrai più bisogno di un “mezzo di trasporto” per il bambino. Insomma il compromesso perfetto per tutti quei genitori che non vogliono fare 3 acquisti differenti e preferiscono scegliere un prodotto unico.

Un vantaggio non di poco conto se si pensa a tutte le spese che si affrontano alla nascita di un bambino.

La navicella

La navicella è il primo step, quello che probabilmente utilizzerai per uscire dall’ospedale con il tuo bambino. Ma a questo punto ti prego di fermarti un attimo a ragionare. Sull’utilizzo della navicella ci sono, tra le mamme, dei pareri discordanti. In realtà si tratta della scelta migliore per il piccolo appena nato, considerando che gli permette di stare nella posizione a lui più congeniale, cioè quella sdraiata.

Ma ci sono mamme che decidono di mettere il piccolo nell’ovetto fin da piccolissimo, in quanto non molte navicelle sono omologate per il viaggio in macchina e portare sua questa che il seggiolino auto sarebbe veramente troppo ingombrante. Per tutte queste mamme vorremmo specificare che esistono anche modelli duo. Dei passeggini modulari che permettono di scegliere seggiolino auto e passeggino, senza la navicella.

L’ovetto

Anche definito passeggino auto, è lo step successivo dei bambini, alla carrozzina. La maggior parte dei modelli permette al piccolo di sentirsi raccolto e quindi al sicuro, la quasi totalità sono omologati per il viaggio in macchina. Probabilmente tra i tre modelli è quello che utilizzerai maggiormente, soprattutto se sei abituata a portare tuo figlio ovunque.

Seduta passeggino

Terzo e ultimo step, in genere viene utilizzato dai piccoli dal sesto mese in poi, quando riescono a stare comodamente seduti. Beh con tua buona pace, mia cara mamma, è possibile che tu lo userai moltissimo, o forse non lo utilizzerai affatto, perché l’utilizzo si accavalla con il momento in cui tuo figlio inizierà a camminare e questo vuol dire che, nell’euforia del momento il bambino probabilmente non varrà starci, ma è possibile anche che tu sia tra quelle mamme fortunate, i cui bambini anche a 3/4 anni non vorranno camminare e chiederanno di stare nel passeggino.

Passeggino trio: gli accessori

Una volta chiarito cos’è un passeggino trio e quali sono i vantaggi che i genitori che decidono di utilizzarlo possono ricavare, è il momento di capire quali sono gli accessori. In primo luogo la copertura per la pioggia. Ovvio che ogni mamma cercherà di non far uscire il proprio piccolo nei giorni di pioggia o quelli in cui è freddo. Ma l’inverno è lungo e non mancano acquazzoni primaverili ed estivi che potrebbero coglierti di sorpresa. Per questo motivo la copertura antipioggia è indispensabile, anche se a dire il vero, la quasi totalità dei modelli ne è dotato.

Altro accessorio è la borsa per il cambio del pannolino. Credimi che quella borsa non sarà mai troppo capiente, tra pannolini, salviette umide, biberon e cambi, lo spazio non ti sarà mai sufficiente. Al suo interno dovrai poi mettere anche il fasciatoio portatile per qualunque emergenza, per un cambio di pannolino da poter fare veramente ovunque.

La scelta

Abbiamo dunque visto quali sono le caratteristiche del passeggino trio, quali sono gli aspetti che fanno si che questa struttura sia la preferita da parte dei genitori che tra 1000 acquisti se riescono a risparmiare qualcosa sono molto contenti. Ma come è possibile scegliere il miglior passeggino trio?

Scegliere in base agli accessori ci sembra quasi inutile, considerando che tutto ciò di cui avrai bisogno lo avrai a disposizione qualunque modello sceglierai. Quindi poni l’attenzione altrove, su un prodotto che sia completamente congeniale sia al tuo budget ma anche a quelle che sono le tue esigenze.

Pensa al posto in cui vivi, alla tua abitazione e anche alla città, in maniera tale da scegliere il modello di passeggino che sia perfetto a livello di misura e di maneggevolezza. Lo stesso vale nel caso in cui tu sia una mamma che viaggia molto sui mezzi pubblici. Ricorda che il trio è leggermente più pensante ma anche più ingombrante dei classici passeggini.

Infine un occhio di riguardo lo dovresti avere per la maneggevolezza e per la presenza delle misure di sicurezza.

Nata a Torre del Greco in provincia di Napoli il 24 settembre 1990, dopo il diploma al Liceo delle Scienze sociali la mia istruzione ha subito una virata verso la Facoltà di Economia, che ho abbandonato a 6 esami dalla laurea, ma che prima o poi finirò. Amante della scrittura e della lettura, ho intrapreso la mia carriera da Copywriter quando aspettavo il mio gioiello Lorenzo Maria e da allora non ho fatto altro che studiare e migliorare nel mio campo.

Back to top
menu
miglioripassegginitrio.it