Informazioni sulla seduta della carrozzina: cosa considerare? Info e prodotti migliori

Un tempo veniva usata esclusivamente la carrozzina ma col progredire della tecnologia si è iniziato a scegliere i più articolati e funzionali sistemi modulari, detti  “combinati”.

Oggi i sistemi modulari trio sono composti da:

  • un Telaio
  • un passeggino
  • una carrozzina 
  • un ovetto per l’ auto
  • alcuni opzionali

Come scegliere il più idoneo alle proprie esigenze? Come seleziono il miglior trio possibile?

Analizziamo i tratti essenziali di ogni componente del trio.

Il telaio

La scelta del telaio è importante. Bisogna in particolar modo valutare tre aspetti: maniglione, ruote, tipo di chiusura. Il maniglione può presentarsi come unito o separato. Il maniglione unito è idoneo per dei genitori che non stanno mai fermi, magari alle prese con altri piccolini. Il maniglione separato fa al caso invece di quanti escono per passeggiate rilassanti, magari anche effettuando acquisti, così da poterli poggiare sul telaio.

Le ruote del sistema modulare

Le ruote possono avere varie grandezze e caratteristiche. E’ necessario acquistare la ruota più adeguata in base alla superficie sulla quale si utilizza più spesso il proprio trio. Se vivi in città, punta su una ruota medio piccola, liscia. Se vivi in montagna o anche in campagna, a contatto con lo sterrato, col fango, l’ ideale è una ruota posteriore con un diametro ridimensionato. La ruota zigrinata si presta molto bene a tale situazione.

I tipi di chiusura dei passeggini trio

Esistono diverse tipologie di chiusura; le più comuni sono “a ombrello” e “a libro”. La chiusura a libro ridimensiona l’ ingombro del telaio all’ incirca alla grandezza di un quadrato mentre la chiusura ad ombrello, rende il telaio simile ad un ombrello, pertanto lo allunga. Quale preferire ? Sicuramente quella più adatta alla tua vettura, che si possa inserire senza ostacoli e in secondo luogo, quella più facile nell’utilizzo, per te! Esistono alcuni trio che si chiudono in semplici passaggi, o addirittura con una mano.

Prima di scegliere è importante pensare a come il passeggino verrà sostanzialmente usato. Se si vive in città e spesso ci si ritroverà sui marciapiedi, se si utilizzano mezzi pubblici o si deve caricare il passeggino su un’utilitaria con il portabagagli piccolo, se si hanno portone e ascensore di dimensioni ridotte, peso e dimensioni diventano fattori fondamentali. È importante anche comprendere se il passeggino si può chiudere con una sola mano.

A libro è la soluzione chiudibile con una mano; è una tipologia compatta, ma più pesante.
A ombrello, è generalmente più leggero, ma deve essere tenuto in mano.

Una parte essenziale: la seduta passeggino

Il passeggino del combinato trio è  una parte del congegno che ha un’ intelaiatura propria,  e si aggancia sul telaio. E’ quasi sempre reclinabile ed è associato ad una cappottina. Nella quasi totalità dei modelli si monta sia fronte-mamma che fronte- strada. Se il passeggino viene usato fin dai primi giorni di vita del bambino in sostituzione della carrozzina del trio bisogna valutare per una versione con lo schienale rigido del tutto reclinabile (almeno fino a 150 gradi).

È opportuno anche che abbia la possibilità di rialzare la parte finale della seduta (il poggiapiedi) che andrà sotto le ginocchia una volta che il bimbo sarà più grandicello. In questo modo il neonato potrà godere di uno spazio ben proporzionato e comodo anche per dormire. Dopo i sei mesi, invece, vanno bene anche soluzioni con schienali reclinabili in diverse posizioni.

Nei passeggini modulari più moderni, la seduta passeggino é completamente removibile e permette di essere rimossa nella sua totalità e consentire quindi al telaio di rimanere nudo per eventuali altri possibili alloggi, anche provvisori.

La carrozzina trio

La carrozzina, ovvero la vecchia porta-enfant, è una sorta di culla movibile, dove il bambino può riposare stando completamente sdraiato.  Si adopera tendenzialmente dagli 0 ai 6 mesi. Alcune navicelle, sono più grosse e spaziose di altre. E’ il luogo dove il bambino rafforza la sua schiena, per questo è importante valutare la più adatta tra le innumerevoli carrozzine trio.

Il bambino in viaggio: l’ovetto auto

Il seggiolino auto è omologato per bimbi dagli 0 a 13 kg: sarà utilizzato entro il primo anno di vita. Ed è fondamentale per la tranquillità in auto del bambino. Si adopera sempre in senso contrario di marcia. Il seggiolino presenta un kit composto da due ganci da collocare testa e piedi della culletta ed una fascia che si aggancia sulla vita del bebè.

Quale marchio prediligere?

Alcuni marchi sicuramente brillano per affidabilità e funzionalità; si tratta di:  trio chiccotrio Foppapedretti, trio Inglesina, trio Janètrio Peg Perego.

Il passeggino ha prezzi relativamente contenuti mentre un trio (cosiddetto passeggino modulare), raggiunge cifre più esose dato il potenziale che offre. In ogni caso badate sempre , più che a quello che vien proposto, alle vostre reali esigenze;  la valutazione del congegno da acquistare è quanto più di personale ci sia e solo tu puoi capire cosa sia meglio per te, per il tuo piccolo e per le abitudini di vita familiare, anche considerando i tuoi personali spazi di movimento. 

 

 

 

Livia Carandente è una giornalista napoletana. Laureata in Comunicazione, ha collaborato con diverse testate, cartacee e televisive, e diretto dei magazine. E’ autrice e conduttrice del format televisivo “Le vie del Cuore”, dedicato a storie di fede. E’ autrice del romanzo “Quanti figli hai?”, edito da Tau. Insegna “Psicologia della Comunicazione attraverso i simboli” . Scrive di infanzia e tutto ciò che intorno ad essa ruoti. È moglie e mamma.

Back to top
menu
miglioripassegginitrio.it